Dal 10 giugno 2014 è disponibile sul sito del Garante Privacy la relazione sulle attività svolte nel 2013.

A far riflettere sul tema della protezione dei dati, quello che fino a qualche anno fa era percepito come un orpello burocratico di nome privacy, non sono solo i 4.081.760 euro di sanzioni; la relazione verte su molti temi cari alle aziende e pubbliche amministrazioni: marketing, pubblicazione e raccolta dati sul web, fisco, amministrazione, statuto dei lavoratori, sicurezza informatica…

Quanto scritto fa riflettere sulla necessità di una figura come quella del Privacy Officer a fronte della crescente complessità nel mondo dell’ICT, della necessità di capire come le aziende si strutturano e come trattano i dati, della necessità di essere sempre attenti alle novità: la relazione del Garante completa il rapporto del Clusit sulla Sicurezza ICT nel testimoniare questa realtà.

Si può effettuare il download dell’intera relazione del Garante al seguente indirizzo: http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/3182545

Autore: Paolo Raimondi, privacy Officer di Polimatica Progetti S.r.l

News

04/10/2017 GDPR: qualcosa di nuovo, ma anche molto di vecchio!
E’ questo il tema di un articolo interessante e anche un po’ provocatorio  che il nostro...
22/09/2017 A proposito di Regolamento europeo Privacy (GDPR): quali gli impatti su enti e aziende?
Il prossimo 13 novembre, a Reggio Emilia, il nostro partner Secure Online Desktop organizza, con la...
11/11/2016 A Verona, presenze qualificate alla giornata con i professionisti della Privacy e della Sicurezza dei Dati.
Cybersecurity e Privacy 2.0 è il titolo del seminario che Polimatica Progetti  ha tenuto lo...